Instagram offre più sicurezza a chi è stato hackerato – News Social di Giugno!

Torino, 15 Giugno,  16:30, di MariannaArdu

 

Nuove funzionalità di recupero account da parte della società californiana di Menlo Park

Instagram offre più sicurezza a chi è stato hackeratoGli hacker non riusciranno più, con facilità, a rubare gli account Instagram!

Infatti è in fase di realizzazione un’app che permetterà il recupero degli account hackerati, anche se sono già stati modificati i dati dell’utente!

In caso di problemi con il proprio account Instagram, non basterà mandare una mail di segnalazione all'assistenza, come succede attualmente, ma dovremo essere in grado di comunicare anche un codice univoco di 6 cifre che non ci verrà inviato direttamente, ma che verrà inviato ad alcuni contatti fidati scelti in precedenza.

Questa la prima news che verrà attivata nella funzione “Bisogno di ulteriore aiuto” che troviamo nella schermata di login, dopo aver tentato l’accesso con una password errata.

Grazie a questa precauzione, Instagram dovrebbe essere in grado di arginare il fenomeno di accesso da parte degli hacker ad e-mail e numero di telefono di recupero da altri dispositivi fake.

Ma quali sono le tecniche più utilizzate attualmente da chi ruba gli account di Instagram? Di solito gli hacker modificano i tuoi dati di contatto, per esempio inserendo la loro mail, e poi aggiornano il tuo nome utente per impedirti di ritrovarlo.

La seconda misura di sicurezza da parte degli sviluppatori dell’app è stata quella di impedire a chiunque aggiorni i dati di contatto (nome, email) di poter immediatamente cambiare l'identificativo dell'account, attraverso un blocco cambio nome utente. Anche nel caso non si tratti di una truffa, ma di un’azione volontaria…. Sarà necessario attendere per un limite di tempo stabilito.

Questa prima novità, molto importante in termini di sicurezza dei dati utente, sarà disponibile in modalità di testing per gli utenti Android e successivamente anche su iOS.

Ma le rivoluzioni non sono finite, pare infatti che il team di Instagram voglia automatizzare il processo di recupero account e renderlo così sicuro da non aver più bisogno di coinvolgere il Community Operation Team.

Queste misure saranno in grado di offrire reali garanzie agli utenti? Speriamo proprio di sì, specie per un’azienda che ha fatto del #communityfirst il suo motto!

No Comments

Post a Reply

Ho letto e accetto la privacy policy