Cloud Computing: funzionamento e soluzioni Fastweb per aziende

Il cloud computing è un fenomeno in costante crescita tra le piccole e grandi aziende, termini come Saas (software as a service), PaaS (platform as a service) e IaaS (infrastricture as a service) stanno ormai entrando nel lessico informatico e gli utenti che si stanno avvicinando a queste applicazioni sono in forte aumento. Ma andiamo a vedere nello specifico che cos'è il cloud computing, come funziona e quali costi comporta.

Cos'è il cloud computing e quali sono le opzioni disponibili

Crm Cloud ComputingSe il termine “cloud” deriva dal modo con cui la rete è da sempre rappresentata, ovvero una nuvoletta, il cloud computing invece raggruppa tutte quelle tecnologie in grado di elaborare, archiviare e memorizzare i dati, grazie all'utilizzo di hardware e software distribuiti nella rete.

Il cloud computing è un nuovo modello di business che prevede l’elaborazione e la memorizzazione di dati su apposite infrastrutture sparse in vari continenti,e consente all'utente finale di pagare solo per l’utilizzo del prodotto, senza dover affrontare ingenti spese di infrastrutture e apparati elettronici.

Un sistema di cloud computing è fondamentalmente costituito da due semplici parti: un front-end ed un back-end.

Il front-end è praticamente quello che si vede, ovvero il terminale utilizzato dall'utente (pc, smartphone), il back-end invece è costituito dai server che ospitano il sistema, la comunicazione tra i due terminali è garantita dalla connessione a internet.

I modelli di cloud computing possono presentare alcune varianti, quelle più conosciute sono: SAAS, PAAS e IAAS; tutte raggiungono lo stesso risultato, ma si differenziano per il software o l’infrastruttura utilizzata. La SAAS, acronimo di Software As A Service, è l’applicazione cloud più diffusa e conosciuta, con la quale l’utente paga solo quando utilizza i servizi. Il PAAS, ovvero Platform As A Service, offre sia il server che la piattaforma; lo IAAS, Infrastricture As A Service, fornisce all'utente solo il server e lo spazio per archiviare i dati, senza soluzioni per quanto riguarda il software, che dovrà essere installato e configurato dall'utente stesso. Quest’ultima è una soluzione ideale per chi cerca la massima libertà di gestione del sistema.

Verifica copertura Fastweb Fibra Ottica

Servizi e benefici del cloud computing

I servizi di cloud computing offrono quindi numerosi vantaggi tra cui:

  • Un notevole risparmio di denaro;
  • Una maggiore stabilità;
  • Una maggiore tempestività e flessibilità: le risorse possono essere aumentate o diminuite a seconda delle proprie esigenze e in tempi rapidissimi;
  • Minor rischio, o addirittura nullo, di perdere i dati memorizzati grazie alla ridondanza dei backup;
  • Una maggiore velocità.

Grazie al cloud computing le aziende possono riscontrare numerosi vantaggi, il primo fra tutti è quello economico. Attraverso questo sistema cloud infatti, nel caso di nuovi dipendenti, sarà sufficiente collegare alla rete il nuovo pc ed entrare nel sistema già in funzione, senza bisogno di acquistare altre licenze o software. Ecco perché molte aziende, anche quelle più piccole, si stanno dirigendo verso questi sistemi virtuali; le applicazioni, i dati e gli strumenti sono disponibili a tutti gli utenti e non è più necessario acquistarli singolarmente per ogni dispositivo.

Il cloud computing si sta rivelando molto utile anche per gli utenti definiti casalinghi, un classico esempio di utilizzo sono gli spazi di archiviazione virtuali, come ad esempio il famosissimo Dropbox (un servizio di cloud storage che mette a disposizione 2 gigabyte di spazio virtuale e gratuito su cui conservare i propri file), o tutti i servizi legati all’account Google o Gmail.

Anche il colosso Goolge sta sviluppando una nuova soluzione per quanto riguarda il cloud computing. Si parla infatti di un nuovissimo sistema operativo open source, chiamato Chrome OS, che si basa sulla leggerezza e sulla velocità di esecuzione.

Differenze tra Cloud Pubblico, cloud Privato e cloud Ibrido

Attivare Fastweb CloudIl cloud pubblico è rivolto soprattutto a chi cerca uno spazio virtuale con un basso costo di gestione. Sarà il provider che fornisce il servizio a rendere disponibili tutte le risorse necessarie, a procedere con la configurazione e ad occuparsi della gestione dell’intero sistema.

Il cloud privato invece è costituito innanzitutto da un server di proprietà, quindi va calcolato anche l’acquisto e la collocazione dell’IT presso un data center o in un locale dedicato all'interno dell’azienda. Anche se questa soluzione potrebbe restituire la sensazione di avere i dati al sicuro e quindi di controllare la propria privacy, non vanno sottovalutati i costi iniziali e di mantenimento dell’infrastruttura. Le imprese che decidono di intraprendere questa strada dovranno infatti occuparsi anche della gestione dell’hardware e del software.

Il cloud ibrido potrebbe essere una soluzione intermedia tra quello privato e quello pubblico. Sostanzialmente questo tipo di cloud è costruito con i punti di forza degli altri due sistemi, mantenendo l’infrastruttura sia dal cloud interno che da un provider esterno. Il cloud ibrido rappresenta la soluzione ottimale per tutte quelle aziende che già dispongono di un’infrastruttura interna e che vogliono spostarsi lentamente verso un cloud pubblico, oppure per tutte quelle aziende che desiderano incaricare la gestione di una parte delle informazioni a partner esterni.

Attivare un sistema di cloud computing

Per avere maggiori informazioni sul servizio di cloud computing puoi avviare una chat su questa pagina con Anstel, l'agenzia Fastweb per le aziende, ed entrare in contatto con un operatore specializzato che sarà pronto a fornirti tutte le informazioni e tutti i chiarimenti di cui hai bisogno, consigliandoti nell'acquisto del servizio più adatto alle tue esigenze e quelle della tua azienda.

Se ti vuoi avvicinare a questa nuova tecnologia ma non conosci tutti gli aspetti tecnici e pratici per una corretta configurazione, con l'operatore in chat potrai avere risposte immediate. Il servizio di Anstel è senza impegno e non prevede nessuna chiamata o attesa al call center, l'operatore con cui parlerai in chat, ti seguirà in tutta la procedura, dall'invio del contratto all'assistenza post vendita. Ti fornirà anche il suo recapito telefonico in modo da poterlo contattare se nel corso della pratica dovessi avere dubbi o altre richieste.

Il passaggio al sistema cloud per un'azienda è sicuramente un passo verso il futuro, ma allo stesso tempo può rappresentare un problema se non eseguito correttamente, sono svariate le soluzioni proposte da Fastweb, così come dai big del settore Tech quali Microsoft ed IBM.

Come iniziare quindi?

Per iniziare è necessario verificare la copertura in fibra ottica all'indirizzo del proprio ufficio ed attivare una nuova linea business.

Cloud Computing: funzionamento e soluzioni Fastweb per aziende

Può interessarti anche

Attivare una nuova linea Fastweb in 5 Minuti con la Chat Attivare una nuova linea Fastweb è molto semplice e richiede questi passaggi: Richiedi l'attivazione della linea Fastweb tramite la Chat su quest...
Sistema di videoconferenza V-Meeting kit Fastweb per le aziende La Videoconferenza in Azienda I servizi di videoconferenza sono una scelta vincente per ottimizzare le comunicazioni: la videochiamata, rispetto al...
Fastweb Ftth, la fibra ottica per le imprese ad una velocità mai vista   Con la fibra ottica Fastweb FTTH la velocità in Download ed Upload ha raggiunto velocità mai viste. C'è una gran confusione oggi su...
Creare una rete VPN in azienda con Fastweb in 5 step evitando gli errori Il termine VPN identifica una rete virtuale privata, letteralmente Virtual Private Network, che permette la navigazione in totale anonimato e la condi...